36 - Passo San Marco Piani dell'acqua Nera

    Ca’ San Marco è la storica casa cantoniera costruita poco sotto il Passo di San Marco dal quale transitava la cinquecentesca Strada Priula. Progettata dal Rettore Alvise Priuli, Podestà di Bergamo, e costruita tra il 1592 e il 1593, la Priula collegava la Repubblica Veneta alla Valtellina. Oltre alla importanza economica per i traffici commerciali che si svolgevano con i Grigioni e i Paesi del Nord dell’Europa, rivestiva una notevole importanza strategica, politica e militare, perché si sviluppava interamente sul territorio controllato dalla Serenissima. La strada era mantenuta agibile anche durante gli inverni e la “Cantoniera” assicurava ospitalità e assistenza ai viandanti e alle carovane che trasportavano merci. Recentemente ristrutturata oggi è un bel rifugio di proprietà della Provincia di Bergamo. Punto di arrivo per molti gitanti che qui giungono con gli automezzi lungo la strada di valico, punto di partenza verso mete diverse per gli escursionisti. Arrivati a Ca San Marco si parcheggia l’auto nell’ampio parcheggio davanti al rifugio. Ci soffermiamo ad analizzare le informazioni presenti sul pannello semicircolare. Il sentiero che dobbiamo percorrere parte tra due tralicci dell’alta tensione e va in leggera discesa. Ci troviamo sul sentiero 101. Proseguiamo in piano sulla mezza costa del monte. Dal punto dove ci troviamo abbiamo un’ottima vista del lago di Valmora. Dopo circa 20’ di cammino si giunge ad un bivio e proseguiamo a sinistra. Il tratto è in leggera discesa e seguiamo le indicazioni per i laghi di Ponteranica (sentiero 101). Proseguendo dritti si va al passo del Verrobbio. Proseguiamo sempre in leggera discesa e passiamo a fianco di una vecchia baita. Il sentiero, ora pianeggiante, attraversa fra massi rocciosi una radura dove scorre un piccolo torrente la cui acqua non è per niente nera ma limpida e fresca. Dopo pochi minuti raggiungiamo la nostra meta. Siamo arrivati ai piani dell’Acqua nera. La vista spazia verso il Passo del Verrobbio. Ci dirigiamo verso Ca San Marco, da dove siamo partiti. Si ritorna al rifugio risalendo il sentiero 101.

    Accesso stradale

    Rifugio Cà San Marco
    46,0428° N, 9,6269° E
    24010 Mezzoldo BG
    Italia

    Punto inizio escursione
    Rifugio Cà San Marco (1830 m.)
    Caratteristiche area parcheggio
    Fondo asfaltato
    Lunghezza e tempi di percorrenza
    Lunghezza
    3.30 Km
    Andata
    12:45
    Ritorno
    12:45
    Per i percorsi ad anello è inserito il solo tempo di andata
    Dislivelli
    Salita
    150 m
    Discesa
    150 m
    Pendenze massime
    Longitudinale
    10 %
    Larghezze
    Media
    2 m
    Minima
    1 m
    Ostacoli
    Gradini
    No
    Presenza di curve a gomito
    No
    Punti pericolosi per caduta nel vuoto
    No
    Caratteristiche prevalenti del fondo
    Terra compatta
    Erba
    Sassi
    Presenza di servizi lungo il sentiero/percorso o nei pressi
    Acqua sul percorso
    Posti di ristoro
    Aree di sosta attrezzate
    No
    Bagno accessibile
    No
    Grado di protezione dal sole
    Scarso
    Presenza segnaletica
    Elementi di interesse naturalistico, storico, artistico
    Passo San Marco
    Periodo consigliato
    Estate
    Grado di accessibilità
    Disabilità non motoria, percorso con qualche difficoltà  Disabilità non motoria, percorso con qualche difficoltà
    Non vedenti con accompagnatore  Non vedenti con accompagnatore