61 - Sentiero della luna ad anello

    Una escursione nel parco delle Valli d’Argon, su strade sterrate e sentieri, immersi nel verde. Il punto di partenza è il parcheggio del monastero, in via G. Masoni, posto a est della chiesa parrocchiale dedicata alla conversione di San Paolo Apostolo. Ci si muove sulla stradina a nord del parcheggio in direzione ovest, verso la chiesa. Al termine della stradina, svoltare a destra in salita, sulla strada asfaltata, seguendo le indicazioni PLIS delle Valli d’Argon. Seguiamo le indicazioni dei cartelli informativi. Si sale fino ad incontrare sulla destra una strada cementata, continuare a destra. Proseguendo in salita superiamo una zona sosta con panchina. Si continua, in salita, fino a raggiungere uno slargo prativo, attrezzato ad area di sosta, ai piedi di una vecchia cascina abbandonata, siamo in località Casocc. Guardando ad ovest, verso la collina, ci troviamo davanti tre percorsi, noi prendiamo in salita il percorso centrale, seguendo le indicazioni: Santa Maria d’Argon. Saliamo lungo la strada sterrata, fino a raggiungere un altro slargo prativo, con un capanno di caccia, noi continuiamo a destra, seguendo la strada sterrata. Continuiamo sulla sterrata fino ad incrociare la strada che porta alla chiesa di Santa Maria d’Argon, risaliamo a sinistra il breve tratto asfaltato. Proseguendo svoltiamo subito a destra, di nuovo su sterrato. Saliamo ancora fino a raggiungere un ultimo slargo pianeggiante, ai piedi dell’ultimo tratto in salita a sinistra, quello che porta nel prato della chiesa di Santa Maria d’Argon e all’Eremo di Argon. Siamo ora in vista di Santa Maria d’Argon. Eccoci nel punto più alto del nostro percorso, la chiesa di Santa Maria d’Argon sul monte Argon, 482 m. Qui troviamo anche una fontanella di acqua, basta scendere pochi gradini della scalinata, che sale in Argon da un percorso alternativo. Dopo il rifornimento, risaliamo verso il nostro percorso. Ritornando sui nostri passi scendiamo sul tratto pianeggiante, trascuriamo il percorso sulla destra, che abbiamo appena fatto in salita e proseguiamo verso sud-ovest sul sentiero di cresta che collega la chiesa di Santa Maria d’Argon e la chiesa di San Giorgio, che si trova in territorio di Albano Sant’Alessandro. Percorriamo questo largo sentiero rimanendo sul percorso principale, ad un evidente bivio, continuiamo a sinistra sul sentiero principale. Dopo il rettilineo svoltiamo a sinistra. Risaliamo dolcemente il colle chiamato dai locali con il nome di Mappol. Scendiamo ora per un breve tratto ripido, fino a ritornare su percorso pianeggiante, dove poco più avanti, ad un bivio abbandoniamo il sentiero di cresta per intraprendere il sentiero della Luna. Il toponimo di questo sentiero deriva dal nome delle rocce (Sasso della luna), che costituiscono il corpo principale della collina, questa roccia ha la caratteristica di essere sensibile alla luce, tende a sfaldarsi dopo una lunga esposizione al sole, mentre la parte coperta, resta dura e compatta. Il sentiero della Luna ci riporta, con andamento pianeggiante, alla località Casocc. Il percorso assume la caratteristica di sentiero, divenendo più stretto. Proseguiamo sempre diritti lungo il sentiero. Lungo il sentiero troviamo dei bivi che diramano in altre direzioni, noi rimaniamo sul sentiero principale. In località Pincì c’è il primo bivio, qui risalendo brevemente nell’area prativa soprastante si trova un’area di sosta. Noi proseguiamo in piano. Proseguiamo nel bosco lungo il sentiero. Proseguendo arriviamo in località Chignolo, luogo dove gli alpini di San Paolo d’Argon, per le festività natalizie, innalzano una grande struttura a forma di cappello d’alpino, che quando è illuminata si vede anche da grande distanza. Qui ci troviamo ad una serie di due bivi che incontriamo a breve distanza uno dall’altro. Al primo bivio continuiamo a sinistra. Al successivo bivio, abbandoniamo la sterrata che si collega al percorso fatto in salita, per tornare a destra sull’ultimo tratto del sentiero della Luna. Percorriamo questo tratto fino alla località Casocc. Qui ci troviamo sul percorso fatto all’andata, ora non ci resta che ridiscendere sulla strada cementata. Arrivati in piano, alla chiesa parrocchiale, percorriamo la breve strada che ci porta al punto di partenza, dove abbiamo parcheggiato i mezzi.

     

     

     

     

    Difficoltà escursionistiche
    Accesso stradale

    Via Don G. Masoni
    45,6864° N, 9,7996° E
    24060 San Paolo d'Argon BG
    Italia

    Punto inizio escursione
    Monastero di via Don G. Masoni (250 m.)
    Caratteristiche area parcheggio
    Fondo asfaltato
    Lunghezza e tempi di percorrenza
    Lunghezza
    5.70 Km
    Andata
    12:55
    Ritorno
    12:55
    Per i percorsi ad anello è inserito il solo tempo di andata
    Dislivelli
    Salita
    223 m
    Discesa
    223 m
    Pendenze massime
    Longitudinale
    15 %
    Larghezze
    Media
    2 m
    Minima
    1 m
    Ostacoli
    Gradini
    Presenza di curve a gomito
    No
    Punti pericolosi per caduta nel vuoto
    No
    Caratteristiche prevalenti del fondo
    Asfalto
    Cemento
    Terra compatta
    Erba
    Sassi
    Presenza di servizi lungo il sentiero/percorso o nei pressi
    Acqua sul percorso
    Posti di ristoro
    No
    Aree di sosta attrezzate
    Bagno accessibile
    No
    Grado di protezione dal sole
    Buono
    Presenza segnaletica
    Elementi di interesse naturalistico, storico, artistico
    Santa Maria in Argon - Eremo di San Paolo
    Periodo consigliato
    Tutto l'anno
    Grado di accessibilità
    Disabilità non motoria, percorso con qualche difficoltà  Disabilità non motoria, percorso con qualche difficoltà
    Allegati