Sentiero 305: Valbondione - Rifugio Curò

    In breve
    Difficoltà
    Esposizione
    Nord
    Tempi
    Andata
    3:00
    Ritorno
    2:00

    Attenzione: il sentiero risulta particolarmente pericoloso nella stagione invernale o in presenza di ghiaccio.

    Si parte dalla frazione Beltrame di Valbondione (940 m). Seguendo la strada per Lizzola, dopo il tornante sulla destra (circa 200 m) in prossimità di un bar, una strada sterrata parte sulla sinistra e, con pendenza regolare, si inoltra nel bosco. Innalzandosi si risale così il fianco della valle, lasciando in basso il corso del fiume Serio. Dopo aver attraversato alcuni valloni si raggiunge la stazione inferiore della teleferica che trasporta i viveri al rifugio. La strada sterrata diventa ora una mulattiera che, uscendo dal bosco, continua a salire per piegare poi bruscamente verso sud (1590 m) e compiere diversi tornanti. Dopo aver incrociato il sentiero 304/sentiero 306 a 1748 m di quota si prosegue, ora verso nord e, dopo aver percorso un tratto "aereo" scavato nella roccia del monte Verme, si è al rifugio Curò (1915 m).

    Esiste una variante al primo tratto (sentiero 305B): si lascia l'auto a Grumetti e si risale nel bosco fino a incrociare la strada forestale che parte da Beltrame e che si segue poi come sopra descritto. Esiste poi una variante nel tratto alto (sentiero 305A).

    Dislivelli
    Salita
    ca. 1000 m
    Discesa
    ca. 1000 m
    Distanze
    Lunghezza
    circa 6600 metri
    Profilo altimetrico
    115 foto disponibili per questo contenuto
    • La 'Variante dello Scarico' (= 305A) si stacca dal 305 dopo il suo tornante più settentrionale
      (M. Lussana, 9/9/18)
    • Il rifugio curò
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Tratto esposto attaccarsi è meglio
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Tratto esposto
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Cascata del serio e pizzo coca
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Una mano sistema i fiori caduti per terra
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • La partenza ?
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • La madonna della montagna, partenza del sentiero in fondo al paese
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • La funivia dell'ENEL sale alla diga
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Lago del Barbellino sullo sfondo al centro il monte Torena
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Rifugio curò e pizzo coca
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Diga del Barbellino
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Pizzo Recastello
      (P. Zucchinali, 27/10/15)
    • Il sentiero per il rifugio e giusto piano piano arriverò
      (G. Beccarelli, 25/10/14)
    • Vita spericolata !!!
      (F. Sirtoli, 2/6/14)
    • La cappelletta nei pressi del rifugio
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Uno stupendo stambecco domina la conca del Barbellino
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Nei pressi del rifugio Consoli a protezione degli escursionisti
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Il nuovo e splendido ostello
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Acqua, sassi, impossibile resistere
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Pizzo Cappuccello e pizzo di Cavrel
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Valbondione dal sentiero che sale al rifugio Curò
      (P. Zucchinali, 27/9/13)
    • Il bacino del Barbellino dalla terrazza del rifugio Curò
      (M. Lussana, 14/8/12)
    • Sulla "Panoramica".
      (M. Lussana, 8/7/12)
    • Tabella dei sentieri all'esterno del rifugio A. Curò
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • La conca del Barbellino dalla panoramica terrazza del rifugio Curò
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • Il secondo rifugio in ordine cronologico dedicato ad Antonio Curò
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • Il sentiero 305 poco prima di giungere alla stazione di arrivo della teleferica
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • Il pizzo Coca dal sentiero verso il rifugio Curò
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • Indicazioni lungo il sentiero che da Valbondione porta al rifugio Curò
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • Il rifugio Coca ripreso dal sentiero che porta al rifugio Curò
      (E. Colombo, 11/9/10)
    • Il Pinnacolo di Maslana dal sentiero che da Valbondione porta al rifugio Curò
      (E. Colombo, 3/9/11)
    • Le cascate del Serio durante una parziale apertura del bacino
      (E. Colombo, 3/9/11)
    • Il pizzo Coca dal sentiero che conduce al rifugio Curò
      (E. Colombo, 3/9/11)
    • Indicazioni per l'osservatorio di Maslana
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Vista suggestiva del rifugio A. Curò ripreso dal sentiero che porta al lago naturale del Barbellino
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Messaggio di buona accoglienza arrivando al rifugio Curò
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • A sinistra il vecchio rifugio dedicato ad A. Curò - Sulla destra la nuova struttura
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Arrivo teleferica di servizio per il rifugio Curò
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Escursionisti verso il rifugio A. Curò - Sullo sfondo il pizzo Coca
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Il pizzo Coca visto dal sentiero verso il rifugio A. Curò
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • L'abitato di Valbondione dal sentiero verso il rifugio Curò
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Fontanella lungo il sentiero che dall' abitato di Valbondione conduce al rifugio Curò
      (E. Colombo, 2/10/10)
    • Anche con un minimo getto, le cascate del Serio sanno emozionare coi colori che svelano
      (M. Lussana, 16/8/11)
    • Incontro ravvicinato nei pressi del Curò
      (F. Sirtoli, 8/5/11)
    • Sentiero 305 (panoramico)
      (G. Beccarelli, 25/8/10)
    • Vista sul Bacino del Barbellino
      (D. Lussana, 18/8/10)
    • Tratto del sentiero 305
      (D. Lussana, 18/8/10)
    • Il tratto finale del 305
      (D. Lussana, 18/8/10)
    • Vista su Valbondione dal sentiero 305
      (D. Lussana, 18/8/10)
    • Arrivando al Curò dal 305
      (D. Lussana, 18/8/10)
    • Ghiaccio
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Il Pizzo Strinato
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Sembra l' Everest ma è il Pizzo Strinato
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Lago naturale del Barbellino ghiacciato
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Riflessi
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Ns
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Ghiaccio
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Ghiaccio
      (L. Ghilardelli, 24/10/09)
    • Ns
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Ns
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • I colori dell'autunno
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Ns
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • I colori dell'autunno
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Il mare in burrasca
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Le tenebre avanzano
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Mare mosso
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Ns
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Dentro la nebbia
      (L. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Monte Sponda Vaga, monte Cavandola e monte Vigna Soliva
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Salendo al rifugio mare di nebbia
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Ns
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Nebbia che sale
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Ns
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Altro mare di nebbia
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Nebbia sul lago
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Fuori dalla nebbia
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Isola in mezzo al mare
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Meraviglioso panorama
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Il lago
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Mare calmo
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Ns
      (M. Ghilardelli, 31/10/09)
    • Il lago al massimo livello
      (G. Beccarelli, 16/6/08)
    • Dal sentiero che sale al rifugio Curò
      (P. Zucchinali, 1/7/09)
    • Lago Barbellino e monte Torena
      (P. Zucchinali, 1/7/09)
    • Dal Curò il pizzo Recastello
      (P. Zucchinali, 1/7/09)
    • Dal rifugio Curò il pizzo Coca nelle nuvole
      (P. Zucchinali, 1/7/09)
    • Il sentiero 305 visto dalla sua parte finale vicino al rifugio Curò
      (A. Corinti, 15/8/09)
    • Il bacino del Barbellino visto dal rifugio Curò
      (S. Serughetti, 19/7/09)
    • Lago del Barbellino
      (P. Zucchinali, 1/10/08)
    • Da Valbondione salendo al Rifugio Curò
      (P. Zucchinali, 1/10/08)
    • Pizzo Recastello dal Rifugio Curò
      (P. Zucchinali, 1/10/08)
    • Diga del Barbellino e pizzo Coca
      (P. Zucchinali, 1/10/08)
    • Pizzo Coca e diga lago Barbellino
      (P. Zucchinali, 13/10/08)
    • Al centro monte Torena e lago Barbellino
      (P. Zucchinali, 13/10/08)
    • Sul sentiero 305
      (R. Tarchini, 5/7/08)
    • Rifugio Antonio Curò
      (R. Tarchini, 5/7/08)
    • Il lago del Barbellino
      (R. Tarchini, 5/7/08)
    • Il lago naturale del Barbellino
      (R. Tarchini, 5/7/08)
    • La nascita del fiume Serio
      (R. Tarchini, 5/7/08)
    • La cascata parzialmente ghiacciata
      (F. Orsi, 15/12/07)
    • Lago Barbellino in veste invernale
      (F. Orsi, 15/12/07)
    • Cascata del Serio versione autunnale
      (B. Sax, 2/11/07)
    • La cascata del Serio in autunno
      (B. Sax, 10/10/07)
    • Al Rifugio Curò
    • Lago Barbellino
    • Valbondione vista dall'alto
    • Lago Barbellino
    • Chiesetta vista dal rifugio Curò
      (A. La Rosa, 16/6/07)
    • Il bacino artificiale del Barbellino visto dal Rifugio Curò
      (F. Zanchi, 26/6/07)
    • Al centro il Pizzo Cappuccello, a destra il Pizzo di Cavrèl, dal sentiero 305.
      (M. Lussana, 1/11/06)
    • Sulla 'panoramica', vicino al rifugio Curò
      (M. Lussana, 1/7/03)
    • Il Bacino del Barbellino
    • Le Cascate del Serio
    • Sulla 'panoramica', ormai presso il rifugio Curò
      (M. Lussana, 1/7/03)

    Questo contenuto è disponibile anche in:

    E: Escursionistico