Sentiero 418: Piani di Rena (Schilpario) - Passo di Valzellazzo

    In breve
    Difficoltà
    Tempi
    Andata
    2:00
    Ritorno
    1:30

    Da Schilpario si sale lungo la strada che conduce al passo del Vivione. Giunti in località Cimalbosco (1550 m) si lascia l'auto e ci si incammina sulla destra per la strada forestale che sale ai “Campelli”. Dopo circa 500 m, dopo un ponte, si incontra il sentiero 428 sulla destra e lo si segue con un percorso a saliscendi per circa 20 minuti. Sulla sinistra parte il sentiero 418 (a 1580 m circa di quota) che inizia a salire con svolte nel bosco di ontani. Sempre con tornanti si arriva alla fascia con presenza di pini mughi e rododendri e poi al ghiaione che porta infine al passo (2016 m). Inaugurato a settembre 2017, al passo di Valzellazzo è ora presente il nuovo bivacco dedicato a don Giulio Corini.

    Dislivelli
    Salita
    ca. 500 m
    Discesa
    ca. 50 m
    Distanze
    Lunghezza
    circa 1350 metri
    Percorso in discesa
    circa 0 metri
    Profilo altimetrico
    Cartografia
    Carta Escursionistica della Provincia di Bergamo
    Tavola 03
    Bibliografia
    http://www.scalve.it/sentieri/
    34 foto disponibili per questo contenuto
    • EXTRA (EM, 1.5 h): dal biv. Corini al p.so di Lifretto col sent. n. 6 (alcune catene iniziali).
      (M. Lussana, 10/6/18)
    • Il bivacco Don Giulio Corini al passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 10/6/18)
    • Dal 418: la bella sella di Glaiola a fine primavera
      (M. Lussana, 10/6/18)
    • La skyline del passo di Valzellazzo è cambiato col bivacco Don Corini.
      (M. Lussana, 10/6/18)
    • Il bivacco Don Giulio Corini posto al passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 10/6/18)
    • Il bivacco Don Giulio Corini al passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 10/6/18)
    • Dal 418: sella di Glaiola, monte Gardena e il fumo dell'incendio a I Colli
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il passo di Valzellazzo visto dal lato bresciano, con un tele, dai pressi del rifugio Laeng
      (M. Lussana, 17/6/12)
    • Il passo di Valzellazzo visto dal lato bresciano. L'incendio sullo sfondo sta arrivando a I Colli
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Poco oltre il passo di Valzellazzo, la vista si spinge sino al Pizzo Camino, in centro
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il rifugio Cimone della Bagozza
      (M. Lussana, 15/5/16)
    • 2' ad oriente del passo, il sent. camuno n. 6 transita per questa bocchetta verso Est.
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Dal 418, vista sulla val di Scalve, verso ovest
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Monte Palone del Torsolazzo e, verso dx, la Bocchetta del Palone. Dal 418 con un 300 mm
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Monte Campione e monte Campioncino visti dal 418
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Dal 418. Sfondo: passo del Sellero. Primo piano: sella di Glàiola.
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Dai pressi del passo di Valzellazzo: il 'lato B' delle 'dolomiti della val di Scalve'
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Le prime elevazioni del monte di Vai Piane, poco oltre il passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Dal 418. Il monte Gardena sovrastato dal fumo dell'incendio a I Colli
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il passo del Giovetto sovrastato dal fumo dell'incendio appiccato sulla strada del Vivione
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Salendo al passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il passo del Mengol
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Al rifugio Cimone della Bagozza
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il passo di Valzellazzo dal tratto iniziale del 418
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Le 'Dolomiti della val di Scalve', dal 418
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il passo di Valzellazzo lassù
      (M. Lussana, 26/11/11)
    • La torre Nino e il massiccio Cimone della Bagozza
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il passo di Valzellazzo visto dal lato bresciano
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Il lato bresciano del passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Giungendo al passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • Dal 418. L'incendio sulla strada del Vivione
      (M. Lussana, 27/11/11)
    • L'armonioso e solitario passo di Valzellazzo, dal fondovalle scalvino con un tele
      (M. Lussana, 16/1/11)
    • Il passo di Valzellazzo
      (M. Lussana, 26/10/08)
    • Il passo di Valzellazzo (detto anche di Valdelarzo) dal versante bergamasco
      (M. Lussana, 3/2/08)

    Questo contenuto è disponibile anche in:

    E: Escursionistico